Matot
Monferrato
Denominazione di Orgine Controllata
Rosso

La vinificazione in purezza di uve Merlot in Piemonte potrebbe sembrare una scelta Matot - Monferrato Rossoazzardata, ma la nostra scommessa è di fornire, a chi si avvicina per la prima volta al territorio Astigiano, un termine di paragone con le più prestigiose zone vitivinicole del mondo.

Le uve, provenienti da un vigneto di circa un ettaro, situato nel comune di Agliano, giungono in cantina alla fine di Settembre.
Dopo i primi cinque giorni di fermentazione tumultuosa con controllo delle temperature e frequenti rimontaggi, il mosto, ancora dolce e in fermentazione, viene trasferito per caduta in barriques da 225 litri, dove il processo, quotidianamente controllato, terminerà in circa venti giorni.

Questa scelta di rallentare il processo fermentativo tramite il travaso in piccoli fusti ci consente una maggior estrazione di tannini nobili dal legno e l’ottenimento di una più fitta trama aromatica e strutturale del vino. L’invecchiamento, periodicamente monitorato tramite degustazioni e travasi, si protrae in legno per circa diciotto mesi; a questo punto si procede all’imbottigliamento e all’affinamento in bottiglia per almeno 6 mesi. Di colore rosso rubino carico, queso vino offre sensazioni olfattive di piccoli frutti rossi maturi, seguite da note speziate e, nette, di cuoio e tabacco. Alla bocca si presenta caldo e penetrante, caratterizzato da una piacevole morbidezza; il retrogusto lungo porta note di muschi e funghi.